Il 2017 sarà l’anno dei virtual tour?

La tecnologia “virtual tour” fu ideata e presentata da Apple nel 1995. Ecco un video Apple WWDC 1995 – QuickTime VR della presentazione ufficiale.

Effettivamente i tempi non erano maturi, o meglio, non erano pronti i mercati ad utilizzare e recepire questo strumento.
Si susseguirono le tecnologie basate su Java Sun Microsystem ora Oracle che diedero il maggiore impulso iniziale in quanto espanderono l’utilizzo anche a macchine non apple.
La prima vera svolta fu  l’introduzione dei virtual tour su piattaforma Adobe Flash che dominò incontrastata questo settore sino all’introduzione da parte di Apple dei primi Iphone basati su motore HTML5 e webgl.

La strada definitiva per l’espansione di questa tecnologia fu presa nel momento in cui Adobe decise di ritirare e chiudere lo sviluppo di Flash su piattaforma mobile Android.
Oggi i “Virtual Tour” sono contenuti multimediali che sfruttano i linguaggi nativi dei migliori browser in commercio e non è più necessario installare plugi-in per visualizzarli.

Le ultime novità che hanno consacrato questo strumento come principe della comunicazione visiva sono il sistema di Photosphere di Goolgle  presentato già da qualche anno e l’introduzione l’anno scorso del loro supporto sul social Facebook.

La situazione oggi

Con l’introduzione sul mercato di apparecchi hardware in grado di realizzare scatti panoramici ( equirettangolari ) senza la necessità di post-produzione e dalla qualità sempre maggiore sta rendendo di massa la creazione di contenuti “virtual tour”.
Questo ci fa ritenere che già dal 2017 la richiesta di servizi orientati al settore dei servizi business sarà in grande crescita.

Press-one e i Virtual Tour

Press-one ho sviluppato un sistema proprietario per la gestione on-line dei Virtual Tour personalizzato per l’utilizzo nell’ambito immobiliare denominato “CASED360.IT“.
Grazie all’enorme esperienza del gruppo in questo settore siamo in grado di fornire un prodotto dall’alto contenuto tecnologico in continuo sviluppo  ed aggiornamento.

Approfondimenti